top of page

Una bellissima finestra sul mondo della programmazione e dell’automazione



“Una bellissima finestra sul mondo della programmazione e dell’automazione. Il team di docenti ha reso semplici molti concetti del mondo dell’automazione, che spesso possono essere complicati.

Questa è formazione.”


Questo è uno dei tanti commenti positivi che ci hanno lasciato i ragazzi del corso “The future step: i lavori del futuro” che si è concluso martedì 30/04/2024.


Quando ci hanno proposto di partecipare a questa iniziativa ne siamo stati subito entusiasti.


Sono una feticista dell’apprendimento e negli anni di formazione ne ho vissuta tanta: dalle scuole obbligatorie all’università di ingegneria, da corsi online a quelli in presenza.


Penso di avere una buona esperienza in questo campo e posso affermare con estrema certezza che non è semplice trovare buona formazione. 


La formazione serve a poco se non è seguita dall’azione, specialmente in campo tecnico. 


Una buona formazione è quella che ti dà le competenze e ti fornisce un metodo per applicarle,

quindi studia e applica subito quello che hai studiato


Questo è il modo migliore e più rapido per fare tuo quello che hai appreso ed oggi il tempismo e la velocità sono fondamentali. 


La tecnologia va veloce, il mondo va veloce, quindi anche la formazione deve essere veloce: concetti spiegati bene e possibilità di applicarli.


Come abbiamo creato il corso?


Fase 1: individuare l’obiettivo



Abbiamo progettato e realizzato questo corso con l’obiettivo di trasmettere ai ragazzi delle nozioni che potessero mettere in pratica da subito.


L’automazione non è un argomento facile, soprattutto da spiegare in poche lezioni. E’ un mondo vastissimo e in continua evoluzione. 


E’ un mondo che richiede la conoscenza di concetti teorici che per farli tuoi necessitano di tanta pratica.


Racchiuderlo in poco più di due mesi è stata una bella sfida.


Fase2 : individuare i docenti.


Sembra un po’ controintuitivo pensare a chi eroga il corso prima di costruirlo, ma in realtà le competenze vengono apprese molto meglio se spiegate nel modo giusto!

Chi meglio dei nostri ragazzi che vivono l’automazione quotidianamente potevano insegnarla?


“Docenti bravissimi e anche simpatici ma senza perdere di serietà”


“Mi sono trovato molto bene sia con chi spiegava che con gli argomenti trattati, nient’altro da dire. Esperienza stupenda, la rifarei assolutamente”


“...ho imparato molto pure per il fatto che gli insegnanti erano operatori che tutti i giorni i giorni trattavano quegli argomenti e cosi potevano darti consigli molto utili.”



Fase 3: strutturare il corso


Sicuramente la parte più complessa. 


Per raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati, dovevamo dargli un’impronta molto pratica, in modo che i ragazzi avessero da subito la possibilità di mettere a terra quanto appreso: quindi via libera ad esercitazioni pratiche e all’utilizzo di strumenti che permettessero loro di vedere e toccare con mano ciò che gli veniva spiegato.



Cosa ci siamo portati a casa da questa esperienza?


E’ stato impegnativo ma siamo molto orgogliosi del risultato perché siamo riusciti a realizzare un corso che rispecchiava la nostra visione di formazione e gli studenti lo hanno apprezzato.


Da questo corso ne è nato uno interno all’Azienda. E sono stati i nostri ragazzi a richiederlo perché pensavano che certi approfondimenti fossero utili per lavorare in modo più produttivo. 


Per le Aziende investire in formazione, dare l’opportunità ai propri dipendenti di crescere o mettere a disposizione le proprie conoscenze per essere parte attiva nella crescita della società è un asset importante per il benessere del proprio business.




E’ impegnativo, complesso e molto sfidante creare formazione di qualità, ma se ne possono trarre enormi benefici a livello aziendale.

Più il personale è formato e stimolato, più sarà produttivo e proattivo nella risoluzione delle problematiche e nello sviluppo di soluzioni e idee nuove. 


La formazione è un investimento ed un acceleratore del proprio business. 





Ringraziamenti


Posso affermare con certezza che per ATS è stata un’esperienza molto costruttiva e per questo

Voglio ringraziare la Fondazione (link) e Mattia Toccaceli che ci hanno permesso di partecipare a questa iniziativa, alcuni nostri fornitori che ci hanno messo a disposizione le attrezzature (Tiesse robot www.tiesserobot.it e Tecnomarche www.tecnomarche.it), il prof. G. Fattorini dell’Istituto tecnico di Jesi per le lezioni sul controllo di visione.


Poi un immenso grazie a Matteo Teodori ed Antonio Rachiglio, i nostri docenti, per il loro impegno e per essersi messi in gioco in questo nuovo ruolo.


Ultimo grazie, ma non per importanza, va ai corsisti, che sono stati sempre presenti, interessati e curiosi. 


Aver potuto contribuire un po’ alla crescita del nostro territorio è per noi motivo di grande orgoglio.


Emanuela Grilli


206 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Il tuo prodotto non è fra questi?

Non preoccuparti,
realizzeremo un’automazione
METAL - WIRE su misura per il tuo prodotto.

bottom of page