top of page

ATS - I lavori del futuro. Cosa ti aspetti da questo corso?



COSA TI ASPETTI DA QUESTO CORSO?


  1. “Nuove conoscenze”

  2.  “Comprendere meglio la tecnologia che ci circonda”

  3. “Conoscere un mondo nuovo per me difficile da comprendere”

  4. “Acquisire manualità sulla meccatronica”

  5. “Un futuro lavorativo in questo settore”


Queste sono alcune delle risposte che i corsisti di the future step: i lavori del futuro (link) hanno dato alla domanda che abbiamo posto prima di iniziare.


Progettare un corso non vuol dire inserire  più nozioni possibili su più slides possibili, ma significa offrire alle persone una trasformazione in linea con i propri obiettivi.

Sì, perché la formazione genera un cambiamento, ci da gli strumenti che ci aiuteranno a raggiungere i nostri obiettivi.


Analizziamo le risposte dei corsisti per capire come abbiamo deciso di strutturare il corso in modo che fosse il più funzionale possibile.




“Nuove conoscenze”.


Conoscere Avere notizia di una cosa, sapere cioè che essa esiste (treccani).

Il corso è stato concepito per un pubblico neofita o almeno con una conoscenza superficiale delle materie che avremmo affrontato. Fornire conoscenza delle materie trattate è sicuramente il punto di partenza per dare ai ragazzi una base da cui partire.


“Comprendere meglio la tecnologia che ci circonda”


Comprendere

Il mondo è in rapida evoluzione e la tecnologia cambia il modo in cui viviamo con una velocità mai vista prima. Comprendere ciò che circonda, capire come la tecnologia si evolve, ci permette di non farci travolgere dall’onda del cambiamento  ma di cavalcarla, sfruttandone al meglio le possibilità.

Abbiamo quindi deciso di trattare sia la tecnologia già conosciuta che le possibili evoluzioni, come l’intelligenza artificiale e come essa impatterà nell’automazione.


“Conoscere un mondo nuovo per me difficile da comprendere”



Semplificare. 

Questo non significa banalizzare o affrontare gli argomenti in modo superficiale, ma in modo comprensibile. L’automazione industriale è un mondo vasto e complesso che va spiegato con esempi pratici, rispondendo alle domande, rendendo i concetti che guidano questo argomento chiari e comprensibili. 


“Acquisire manualità sulla meccatronica”


Agire

L’azione è ciò che rende concreta la conoscenza. Il fare porta i risultati. Vedere un PLC in azione, programmarlo, vedere un robot e capire le dinamiche che lo rendono così importante nelle applicazioni industriali, vedere l’AI applicata all’automazione… tutto questo permette di mettere a terra le conoscenze acquisite e renderle più reali.



“Un futuro lavorativo in questo settore”


Soffermiamoci un attimo su questo obiettivo. Forse quello più complicato da ottenere con un corso. Ma quello per cui anche noi, come azienda, abbiamo investito in questo progetto.

Trovare talenti è sempre più complesso. Trovare persone con competenze specifiche, con esperienza pratica, con una visione olistica dell’automazione industriale è veramente difficile.


L’impegno di un’azienda nella formazione continua, non solo dei suoi dipendenti, ma anche della comunità, è un investimento per il futuro. Un investimento che genera un impatto importante nella società, perché impieghi risorse non tanto per ottenere un ritorno economico immediato ma con l’obiettivo di creare opportunità. 




L’obiettivo di questo corso è quello di fornire una cassetta degli attrezzi utile per iniziare a costruire delle competenze sempre più importanti: Una cassetta degli attrezzi che andrà integrata e aggiornata, ma sarà comunque una buona base da cui partire.


 


ATS – AUTOMATION TECHNOLOGY SYSTEM

Via Abruzzetti 12

Jesi (AN)

Tel: +39 0731 208280

117 visualizzazioni

Comments


bottom of page